La modella nvda e il procione. Lo zoo fa causa al regista dello spot

oijhgfc

Lo zoo di Mosca ha portato in tribunale lo studio ‘Art-Msk’ con l’accusa di avere traumatizzato uno dei suoi procioni. L’animale era stato preso in prestito per uno spot tv. In realtà si trattava di un video con protagonista una modella nv da. “Ci capita di dare gli animali ai registi – ha fatto sapere il portavoce dello zoo – stavolta il procione doveva comparire in una normale pubblicità invece abbiamo visto il video sui social e scoperto che lo avevano fatto lavorare con una modella nvda. Al ritorno stava sempre in un angolo, mostrava una forte attrazione verso il se. no delle don.ne e questo ha reso difficile il lavoro del nostro staff femminile. Crediamo che, durante le riprese, lo abbiano ricompensato in qualche modo, così lui ha imparato ad associare il se.no ad un premio. Ci sono voluti tre mesi per cambiare il suo comportamento e farlo tornare felice”.

huygf

Lo studio ‘Art-Msk’ ha reagito minacciando una contro-causa. Durante le riprese il procione avrebbe rubato il reg iseno della modella e per questo motivo potrebbe procedere per chiedere un risarcimento. Anche lo zoo, che parla di immagine e reputazione lesa, ha intenzione di chiedere un risarcimento. Da quando si è diffusa la notizia, gruppi di animalisti inferociti stazionano davanti ai cancelli della struttura chiedendo il rispetto degli animali.

La modella nvda e il procione. Lo zoo fa causa al regista dello spotultima modifica: 2017-03-20T08:37:46+00:00da aquilanick
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment